LE TRAVRESIADI: appunti di viaggio e diario di produzione del film

LE TRAVRESIADI: appunti di viaggio e diario di produzione del film
LE TRAVRESIADI: appunti di viaggio e diario di produzione del film

giovedì 20 ottobre 2016

#19 UN IMMAGINE DICE PIU DI MILLE PAROLE


Domenica 9 ‎ottobre ‎2016, ‏‎13:06:48 – Carnit (Olera) -


“Dare”. Ogni volta è una sfida. Ogni volta è una provocazione. E tutte le volte che entro in cantina lei è lì, la vedo di taglio, sopra un piano di legno, appoggiata ai bancali contro il muro. Quieta, attende che io la prenda per andare a scorrazzare nei boschi dietro casa. Ma passano mesi, entro e esco per fare altro, per prendere il miele o per depositare le patate, per scegliere una bottiglia di vino o per spillare l’olio, per lasciare un formaggio a stagionare o per appendere un salame. Non passa volta che non mi fermi, anche solo un attimo, a darle uno sguardo alle sue strane geometrie impertinenti, a quelle forme massicce e nel contempo espressioni di movimento. Poi arriva l’attimo e c’è quella volta che apro la porta della cantina e lei sa che è giunto il momento. Deciso la sollevo e ne assaporo tutto il peso, la appoggio a terra e mi restituisce un senso di stabilità. Lei è sempre pronta per ogni “sfida”, sono io che, anno dopo anno, mi presento un poco più arrugginito. Mentre esco in cortile, ogni volta, mi torna in mente la notte in cui Andrea mi disse: “Io non la uso, prendila tu!” e ci ritrovammo al buio, sotto la pioggia, ad infilarla dentro la Panda. Ogni volta che la porto a spasso, la “Dare”, mi da un sacco di soddisfazioni e sono sempre un poco imbarazzato mentre un senso di gratitudine mi coglie al termine di ogni discesa. Grazie, ti aspettiamo per scorrazzare insieme nei colori dell’autunno.

Nessun commento: